STORICO

Il passato, presente per il futuro

 

clocheDalla rivoluzione industriale…

Il carbone, principale fonte di energia del XIX secolo, ha fatto del pays de Charleroi una terra d’industrie. La miniera del Bois du Cazier vide la luce nel 1822 grazie a Guglielmo I°, re dei Paesi Bassi, che accorda alla nobile Douairière Desmanet la prima autorizzazione di sfruttamento. Nel 1955, la sua produzione ammontava a 170.557 tonnellate per un effettivo di 779 minatori.

 

 

 

 … alla tragedia di Marcinelle

hisotirque1

Su 8 agosto 1956 stava per essere un giorno come un altro

L’8 agosto 1956 si apprestava ad essere una giornata come le altre. I più vecchi fra noi si ricordano ancora di quelle dense fumate nere sopra la miniera, visibili da molto lontano…

Quella mattina, 275 uomini erano scesi in quelle profondità che conoscevano così bene per raggiungere il loro posto di lavoro. Fu alle 8.10 che accadde la tragedia: un grande incendio si propagò per tutta la miniera togliendo la vita a 262 minatori di 12 diverse nazionalità.

Oggi di proprietà della Regione Vallonia e gestita dall'asbl (associazione senza scopo di lucro) "Le Bois du Cazier", l’ex miniera di carbone, riqualificata grazia alle sovvenzioni europee dell’Obiettivo 1, è un importante sito culturale del territorio di Charleroi. 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tous droits réservés | Réalisé par Charlotte Jeuniaux pour le Bois du Cazier